Casi di successo
Un costruttore di auto personalizzate ha realizzato un parabrezza dal profilo più basso grazie alla stampa 3D di Quickparts
Client
Emory Motorsports
Location
Oregon & California, USA
Industry
service line
capabilities used
» Il sito web di Quickparts è stato facile da navigare e il pezzo è arrivato prima di quanto ci aspettassimo - nel giro di 5 giorni in totale.»

Rod Emory, Titolare, Emory Motorsports

Restaurare con gusto Porsche d’epoca è nel sangue di Rod Emory. È una tradizione di famiglia iniziata con il nonno di Rod, Neil Emory, un rinomato costruttore di auto personalizzate di Burbank, in California. Il padre di Rod, Gary, era molto noto nell´ambiente della controcultura e i suoi progetti di restyling spaziavano dall’originale “Baja Bug” alle varianti da strada ispirate alle versioni da corsa della Porsche 911. Le esclusive Porsche 356 da strada e da competizione restaurate e fatte correre da Rod e Gary, la cui estetica spesso offendeva i “puristi” del marchio, vennero conosciute, giustamente, come 356 Outlaws.

Emory Motorsports ha restaurato auto da corsa Porsche storicamente significative e costruito numerose 356 Outlaws nei suoi stabilimenti in Oregon e California sin dal 1996. Lo spirito della famiglia Emory rimane ancora oggi lo stesso: rendere le vecchie Porsche molto migliori di quanto non siano mai state, sia dal punto di vista meccanico che estetico. Tuttavia, per gli appassionati del marchio, la Emory Special, di cui sono stati realizzati solo pochi esemplari, è il punto di riferimento per giudicare le altre vetture del genere. Le Special sono vetture uniche la cui combinazione di design e componenti meccanici non potrà essere replicata.

La sfida

Vista la continua crescita delle attività di consulenza nel design e la sempre maggiore precisione tecnica richiesta dai processi di produzione odierni, il team creativo di Rod Emory ha dovuto coniugare le tecniche di fabbricazione del vecchio mondo con i più recenti strumenti di progettazione 3D e i servizi di stampa 3D di Quickparts. Questa combinazione di tecnologia di scansione/progettazione e prototipazione rapida si è rivelata particolarmente utile nel gennaio 2015, quando un cliente ha chiesto a Emory di aiutarlo a rinnovare il telaio del parabrezza di una vecchia Porsche Roadster.

“Il nostro cliente voleva aggiornare il design del parabrezza con un profilo più basso e più snello rispetto all’originale, pur rendendo omaggio all’estetica del design dell’auto”, ha detto Rod Emory. “Ovviamente non esistono dati CAD 3D per auto così vecchie, ma possiamo usare un software specializzato per scansionare un’auto o i suoi componenti direttamente in CAD e progettare a partire dai disegni così ricostruiti”.

Utilizzando i punti acquisiti dalla scansione, siamo stati in grado di ridisegnare i “montanti A” (le parti del telaio del parabrezza che sostengono il vetro) all’interno dell’ingombro delle parti esistenti”.

Poiché le simulazioni al computer possono comunicare solo in parte, il team di Emory ha voluto verificare le dimensioni e l’adattamento del nuovo pezzo all’auto reale prima di impegnarsi nella produzione completa. Hanno quindi deciso di stampare in 3D un prototipo con l’aiuto di Quickparts.

La soluzione

Quickparts offre un servizio di stampa 3D on-demand leader a livello mondiale, mediante il quale i clienti possono ricevere rapidamente preventivi non vincolanti per le loro parti, offrendo al contempo flussi di lavoro online veloci e la disponibilità di consigli di esperti del settore.

“Una volta preparato il nostro modello solido, siamo andati alla ricerca di servizi di stampa 3D. Non abbiamo dovuto cercare a lungo prima di trovare Quickparts.com e siamo rimasti incuriositi dal suo processo di preventivazione rapida QuickQuote. Quickparts comprende davvero le sfide che i clienti devono affrontare per utilizzare questo tipo di servizio e l’importanza di offrire informazioni complete e un´ampia scelta di materiali”.

Continua Rod: “Il sito web di Quickparts era facile da navigare. Abbiamo caricato il nostro modello, abbiamo parlato con l’assistenza clienti di quali fossero i migliori processi di stampa per realizzare il nostro pezzo e dei rispettivi prezzi, quindi abbiamo tracciato un percorso da seguire. Alla fine abbiamo optato per la stampa SLA, utilizzando un materiale grigio simile all’ABS. Il pezzo è arrivato prima di quanto ci aspettassimo, nel giro di cinque giorni”.

Emory ha ricevuto il pezzo e l’ha montato sul veicolo mentre il cliente lo guardava e ha fornito immediatamente un feedback sul progetto. Questo tipo di convalida “a circuito chiuso” è fondamentale per il successo dei processi di progettazione e non sarebbe stato possibile senza la stampa 3D.

“La stampa SLA che abbiamo ricevuto ci ha lasciato senza parole, con un’altissima fedeltà e una finitura perfetta”, ha detto Rod. In un altro tipo di progetto, quella stampa avrebbe potuto essere utilizzata come pezzo finito”. Il servizio Quickparts farà sicuramente parte del nostro flusso di lavoro in futuro, per migliorare la nostra attività di prototipazione, minimizzare gli scarti e ridurre i costi di produzione”.

 

Esplora altri casi di studio